CERCA UN CENTRO DI ASSISTENZA O UN RIVENDITORE CERTIFICATO

Download e supporto: SureColor SC-P800

Garantire la coerenza dei colori delle stampe

CORRELATO A:

  • Adobe Photoshop CS2
  • Stampanti Inkjet
  • Stampanti Grande Formato
  • Multifunzione

SPIEGAZIONE:

Introduzione

Prima o poi capita a tutti di sentire parlare di "gestione dei colori", in situazioni in cui la stampa non corrisponde a quanto visualizzato e, di conseguenza, si sprecano tempo e inchiostro nel tentativo di modificare le impostazioni del driver della stampante o del monitor per ottenere una stampa accettabile. Questa breve guida al flusso di lavoro è stata creata proprio per indicare le corrette impostazioni dell'applicazione e del profilo per garantire la stampa di colori coerenti e prevedibili. Verranno fornite informazioni sulla gestione dei colori in Adobe Photoshop CS2 e sulla stampa con un driver Epson. Per l'illustrazione del flusso di lavoro viene utilizzato Windows XP. Le procedure con MAC OS 10.4 sono tuttavia simili. Come esempio per i seguenti passaggi viene utilizzata la stampante EPSON Stylus Pro 7800, ma il flusso di lavoro è comunque simile per le altre stampanti Epson.



Il monitor: una finestra sul colore

Computer Monitor

Per garantire prevedibilità e coerenza durante il flusso di lavoro per attività che coinvolgono i colori, è fondamentale disporre di un monitor ben calibrato e profilato. In caso contrario, non è possibile correggere i colori sullo schermo o aspettarsi che la stampa corrisponda a quanto visualizzato.

Al giorno d'oggi, è possibile trovare soluzioni di buona qualità e a prezzi contenuti acquistando un colorimetro o uno spettrofotometro. Cercare di eseguire una calibrazione e una profilatura visive non è consigliabile in quanto gli occhi non costituiscono uno strumento sufficientemente preciso e costante. Una soluzione basata su uno strumento consente di eseguire sia la calibrazione che la profilatura. La calibrazione garantisce il funzionamento del monitor in uno stato ottimale, stabile e ripetibile. La profilatura descrive le attuali capacità di riproduzione del colore del monitor. Poiché la visualizzazione varia nel tempo, la profilatura del monitor deve essere ripetuta a intervalli regolari, almeno una volta al mese.



Le stampanti a getto d'inchiostro sono dispositivi RGB

In generale, le stampanti a getto d'inchiostro sono dispositivi RGB, anche se per la stampa utilizzano inchiostro ciano, magenta, giallo e nero. Inviare pertanto al driver della stampante a getto d'inchiostro Epson un file di immagine in uno spazio colore RGB. Le impostazioni del driver della stampante a getto d'inchiostro Epson consentiranno di convertire i dati dell'immagine da valori RGB a valori CMYK e di calcolare la quantità di inchiostro, di un massimo di 8 inchiostri, necessaria per riprodurre qualsiasi valore CMYK. Per il calcolo viene preso in considerazione anche il tipo di supporto utilizzato. In genere, sulla superficie della carta fotografica di tipo RC (Resin Coated) è possibile depositare più inchiostro rispetto alla carta normale, prima di provocare macchie.




Impostazione dei colori in Adobe Photoshop CS2

Prima di aprire qualsiasi immagine da stampare, è essenziale impostare correttamente la gestione dei colori dell'applicazione in uso. Aprire innanzitutto Adobe Photoshop.

Fare clic su EDIT (Modifica) sulla barra dei menu, quindi scegliere COLOR SETTINGS (Impostazioni colore).


Verrà visualizzata la finestra di dialogo COLOR SETTINGS (Impostazioni colore). Fare clic su MORE OPTIONS (Altre opzioni).

Selezionare un'opzione relativa a RGB WORKING SPACE (Area di lavoro RGB).


Un'area di lavoro RGB non deve essere troppo grande e deve coprire la maggior parte dei colori riproducibili del monitor e della stampante. In genere, è consigliabile scegliere l'opzione ADOBE RGB (1998).

Le altre aree di lavoro non verranno modificate in quanto non sono importanti per il tipo di flusso di lavoro discusso nel presente documento.
In COLOR MANAGEMENT POLICIES (Criteri gestione colore) scegliere PRESERVE EMBEDDED PROFILES (Mantieni profili incorporati).
Selezionare quindi tutte le opzioni relative a PROFILE MISMATCHES (Profili non corrispondenti) e MISSING PROFILES (Profili mancanti). In questo modo, è possibile garantire la corretta visualizzazione dei colori delle immagini aperte ed evitare passaggi di conversione non necessari.
Lasciare impostate le opzioni predefinite nella sezione CONVERSTION OPTIONS (Opzioni di conversione). Per le stampe fotografiche, è possibile scegliere tra PERCEPTUAL (Percettivo) o RELATIVE COLORIMETRIC (Colorimetrico relativo) per l'opzione RENDER INTENT (Tipo di rendering).

L'opzione BLACK POINT COMPENSATION (Compensazione punto nero) garantisce che dopo la conversione dello spazio colore non vi siano ombre sfuocate o scolorite. L'opzione USE DITHER (Usa retinatura) consente di evitare gli effetti di separazione dei toni nelle sfumature.
Dopo avere impostato i colori in Adobe Photoshop, è possibile aprire l'immagine che si desidera stampare.


Apertura di un'immagine in Adobe Photoshop CS2

Se viene visualizzato il seguente messaggio, selezionare l'opzione USE THE EMBEDDED PROFILE (INSTEAD OF THE WORKING SPACE) (Usa profilo incorporato anziché area di lavoro) e scegliere OK. L'immagine ha un profilo incorporato diverso dall'area di lavoro RGB selezionata. Con un flusso di lavoro di gestione dei colori è tuttavia possibile visualizzare correttamente i colori dell'immagine ed evitare un ulteriore passaggio di conversione. Ogni operazione di conversione comporta infatti una perdita nella qualità dell'immagine.


A volte potrebbero venire aperte immagini senza profilo incorporato, dette untagged. In questo caso, è necessario assegnare un'area di lavoro RGB. Se non si conosce l'area di lavoro RGB originale, è necessario provare ad assegnarne una.


Provare innanzitutto ad assegnare l'area di lavoro Adobe RGB predefinita e scegliere OK.

Quando l'immagine viene visualizzata sullo schermo, valutare il bilanciamento e la saturazione dei colori, il contrasto e la differenziazione tonale dai colori chiari a quelli scuri.


Se si ritiene che l'immagine globale sia migliore, scegliere EDIT (Modifica), quindi ASSIGN PROFILE (Assegna profilo) e provare con lo spazio colore sRGB o con un altro profilo dello spazio colore RGB. Se si seleziona la casella di controllo PREVIEW (Anteprima), viene immediatamente visualizzata ogni modifica.

Scegliere infine l'opzione che si considera migliore in termini di saturazione dei colori e differenziazione tonale dai colori chiari a quelli scuri. Quale spazio colore RGB si assegnerebbe nel caso della seguente immagine?


sRGB ProPhoto RGB Adobe RGB
Troppo opaca e con contrasto insufficiente. Troppo saturata con incarnati troppo rossastri. Buona differenziazione tonale e incarnati naturali.


Torna all'inizio




    Stampa in Adobe Photoshop CS2

    Per ottenere una stampa a colori coerente e prevedibile, è necessario applicare le impostazioni appropriate per quanto riguarda profilo della stampante e tipo di supporti.


    Aprire la finestra di dialogo per la stampa di Adobe Photoshop scegliendo PRINT WITH PREVIEW (Stampa con anteprima) dal menu FILE. Selezionare le impostazioni della stampante in PAGE SETUP (Imposta pagina).


    Fare direttamente clic sul pulsante PRINTER (Stampante).


    Scegliere la stampante dal menu a discesa. Scegliere quindi OK.


    In PAPER SIZE (Formato carta) e PAPER SOURCE (Alimentazione) selezionare le opzioni appropriate per la stampante in uso.
    In ORIENTATION (Orientamento) selezionare PORTRAIT (Verticale) o LANDSCAPE (Orizzontale).
    Scegliere OK.


    Fare clic su MORE OPTIONS (Altre opzioni).


    Scegliere COLOR MANAGEMENT (Gestione colore) dal menu a discesa. Verranno visualizzate ulteriori opzioni.


    Selezionare PRINT DOCUMENT (Stampa documento). Verrà visualizzato il profilo corrente dell'immagine. Se sono state seguite le indicazioni precedenti, si tratterà dell'area di lavoro corrente, ovvero lo spazio colore ADOBE RGB.

    In COLOR HANDLING (Gestione colore) selezionare LET PHOTOSHOP DETERMINE COLORS (Colori determinati automaticamente da Photoshop).

    In PRINTER PROFILE (Profilo stampante) selezionare il profilo appropriato. Il profilo riguarda la stampante e il tipo di carta utilizzato per la stampa.

    In RENDERING INTENT (Tipo di rendering) scegliere PERCEPTUAL (Percettivo) o RELATIVE COLORIMETRIC (Colorimetrico relativo). Entrambe le impostazioni sono appropriate per le immagini fotografiche. Se l'immagine contiene colori molto saturati, il rendering percettivo potrebbe essere più appropriato in quanto consente di ridurre la saturazione dei colori in modo che i colori rientrino nella gamma di colori della stampante.

    Selezionare la casella di controllo BLACK POINT COMPENSATION (Compensazione punto nero). Utilizzando l'intera gamma dinamica del dispositivo di output, è possibile mantenere i dettagli delle ombre dell'immagine. È consigliabile lasciare selezionata questa opzione per evitare di ottenere ombre troppo nette o troppo sfuocate.

    Fare quindi clic sul pulsante PRINT (Stampa).



    Assicurarsi che la stampante sia ancora selezionata nel menu a discesa e fare clic su PROPERTIES (Proprietà).

    Verrà aperta la finestra di dialogo per il driver della stampante Epson.


    Selezionare CUSTOM (Personalizza) e quindi fare clic sul pulsante ADVANCED (Avanzate).


    Scegliere l'opzione relativa a MEDIA TYPE (Tipo di supporto) dal menu a discesa.

    Selezionare l'opzione relativa a PRINT QUALITY (Qualità di stampa). Per le immagini fotografiche, scegliere un'opzione tra 720, 1440 e 2880 dpi.

    Disattivare le opzioni HIGH SPEED, EDGE SMOOTHING (Alta velocità, Anti-aliasing) e FINEST DETAIL (Alto livello dettagli).

    Selezionare OFF (NO COLOR ADJUSTMENT) (Nessuna regolazione colori) per PRINTER COLOR MANAGEMENT (Gestione colore stampante). Se non si seleziona questa opzione, tramite il driver della stampante verranno effettuate ulteriori regolazioni e i colori dell'immagine non risulteranno accurati.

    In base alla stampante in uso, l'opzione Off (No color adjustment) (Nessuna regolazione colori) può trovarsi in posizioni diverse.

    Scegliere OK e di nuovo OK per stampare.


    Se si desidera visualizzare un'anteprima del layout di stampa della pagina prima di effettuare la stampa, selezionare la casella di controllo PRINT PREVIEW (Anteprima di stampa) nel driver della stampante. Tramite l'anteprima di stampa verrà tuttavia visualizzata solo una rappresentazione del layout dell'immagine. Si tratta di un'opzione utile per visualizzare la posizione dell'immagine nel formato di carta selezionato. Non utilizzare l'anteprima per valutare la corrispondenza dei colori.

    Se si dispone di un monitor con calibrazione e profilatura buone, seguendo le impostazioni consigliate è possibile ottenere una stampa con una buona corrispondenza con l'immagine visualizzata sullo schermo. Si consiglia tuttavia di approfondire ulteriormente l'argomento tramite libri o in Internet, in quanto la gestione dei colori è una materia molto complessa.



    Torna all'inizio

    Ritieni utile questo articolo?

    Grazie per il tuo feedback