Un impianto produttivo di Epson raggiunge lo status “Platinum” per la produzione socialmente responsabile

La Responsible Business Alliance (RBA) riconosce i più elevati standard di CSR alla Indonesia Epson Industry, che produce la gamma di stampanti inkjet EcoTank.

Un impianto produttivo di Epson raggiunge lo status “Platinum” per la produzione socialmente responsabile

Multifunzione Epson EcoTank ET-2721 con flaconi inchiostro

Un impianto produttivo di Epson raggiunge lo status “Platinum” per la produzione socialmente responsabile

La produzione di EcoTank ottiene la massima certificazione per la CSR

Cinisello Balsamo, 11 dicembre 2020 – Indonesia Epson Industry, fabbrica di stampanti dell’impresa giapponese, ha ottenuto lo status Platinum dalla Responsible Business Alliance (RBA) per aver raggiunto il più alto standard di Responsabilità sociale d’impresa.

 

La Responsible Business Alliance è la più grande coalizione di settore al mondo dedicata alla CSR nelle catene di distribuzione mondiali e si impegna a sostenere i diritti e il benessere dei lavoratori e delle comunità in tutto il mondo. La certificazione RBA premia dunque gli stabilimenti e le sedi che raggiungono i più elevati standard di Responsabilità sociale d’impresa nei loro processi produttivi, concentrandosi su condizioni di lavoro eque, sui diritti umani e sulla sostenibilità.

 

Lo stabilimento in Indonesia (più di 11.300 dipendenti nel marzo 2020) produce una gamma di stampanti inkjet per l’ufficio e per la casa, tra cui i modelli inkjet EcoTank senza cartucce, soluzioni eco-sostenibili e rispettose dell’ambiente leader a livello mondiale. La certificazione RBA Platinum dimostra che Epson gestisce questo stabilimento secondo i più elevati standard di CSR e si impegna fermamente per il benessere di tutti i suoi dipendenti. Non solo: tale riconoscimento rappresenta un traguardo importante per l’azienda in quanto la conformità agli standard sociali e di manodopera nell’approvvigionamento pubblico di soluzioni ICT è un aspetto importante nelle specifiche delle gare d’appalto; inoltre, i clienti di Epson chiedono sempre più prove indipendenti e chiare in termini di produzione socialmente responsabile.

 

Tatsuaki Seki, Chief Sustainability Officer di Epson, ha confermato: “Offriamo un impegno totale per una società sostenibile attraverso i nostri prodotti, i nostri servizi, gli stabilimenti e gli uffici; ciò significa non solo considerare l’impatto ambientale di ogni attività che svolgiamo, ma anche operare in modo socialmente responsabile. Siamo lieti di aver conseguito questa certificazione “platino” e siamo determinati a mantenere gli standard elevati che rappresenta”.

 

Kazuyoshi Yamamoto, Presidente di Epson Europa, ha aggiunto: “È un certificato importante per i nostri clienti, che vogliono sapere che stiamo producendo in modo responsabile: le persone sono la nostra risorsa più preziosa e il loro benessere è di fondamentale importanza. Affronteremo e miglioreremo continuamente ogni aspetto delle nostre attività, dalla produzione e distribuzione all’utilizzo delle risorse fino al benessere delle nostre persone”.

La domanda di prodotti e servizi maggiormente rispettosi dell’ambiente è più forte che mai: questo vale soprattutto per le generazioni più giovani, la cui attenzione per la sostenibilità sta costringendo i produttori a migliorare ogni aspetto delle loro attività.

 

Finora Epson ha venduto più di 50 milioni di stampanti EcoTank in tutto il mondo e i clienti dell’azienda hanno una doppia sicurezza: da un lato il vantaggio di avere un modello inkjet eco-sostenibile che consente di risparmiare energia e di ridurre i rifiuti di plastica generati dai materiali di consumo, dall’altro la certezza che le condizioni di lavoro di coloro che l’hanno realizzato sono certificate “platino”, ovvero il livello più alto nella produzione socialmente responsabile”.

 

Informazioni sulla certificazione RBA

Uno dei programmi RBA più importanti è il Validated Assessment Program (VAP, programma di valutazione convalidata), che è lo standard principale per la verifica della conformità in loco e per audit efficaci e condivisibili. RBA non svolge gli audit, ma definisce gli standard e si basa su società di revisione approvate; inoltre riconosce che il valore fondamentale di un audit di conformità in loco non è l’identificazione dei problemi in una fabbrica, ma la correzione degli stessi. Questa coalizione premia le fabbriche che dimostrano il proprio impegno verso la responsabilità aziendale attraverso la chiusura verificata dei problemi identificati in un audit VAP.

RBA offre tre livelli di riconoscimento:

  • Platino: per gli stabilimenti con un punteggio VAP minimo di 200 e tutti i risultati Priority, Major e Minor chiusi

  • Oro: per gli stabilimenti con un punteggio VAP minimo di 180 e tutti i risultati Priority e Major chiusi

  • Argento: per gli stabilimenti con un punteggio VAP minimo di 160 e tutti i risultati Priority chiusi

Per soddisfare i requisiti per il riconoscimento, tutti gli audit devono essere verificati attraverso una valutazione di chiusura VAP.  Gli audit condotti sulle strutture dei membri di RBA e dei suoi fornitori sono completate da revisori esterni indipendenti appositamente formati per l’auditing sociale e ambientale e il protocollo VAP.

Maggiori informazioni al seguente link: http://www.responsiblebusiness.org/vap/about-vap/