Per rendere i luoghi di lavoro caratterizzati dal distanziamento sociale sicuri ed efficaci, è necessario adattare l’impiego della tecnologia

Per rendere i luoghi di lavoro caratterizzati dal distanziamento sociale sicuri ed efficaci, è necessario adattare l’impiego della tecnologia

Nella maggior parte dei casi, gli spazi di lavoro e gli uffici sono edifici commerciali che offrono ai dipendenti lo spazio necessario per svolgere il proprio lavoro e portare a casa lo stipendio. Ma se osserviamo il ruolo degli uffici in modo olistico, allora sono molto di più. Sono un luogo in cui le persone si sentono a proprio agio e sicure per svolgere le loro mansioni al meglio delle proprie possibilità e, per la grande maggioranza, c’è un aspetto di inclusione sociale e appartenenza all’interno dell’ufficio.

Tuttavia, dato che il mondo è ancora stretto nella morsa della pandemia, gli uffici hanno dovuto adattarsi. Molti hanno cercato di rimanere aperti in una certa misura nel rispetto delle disposizioni locali, alcuni per mantenere continuità e, in molti altri casi, per sostenere la salute mentale dei propri dipendenti, consentendo l’interazione sociale, seppur con capacità ridotta e distanziamento fisico.  A tal fine, i team delle risorse umane, i gestori delle strutture e i responsabili degli uffici di tutto il mondo hanno dovuto implementare le normative di distanziamento sociale dei rispettivi governi in ufficio.

E non è stata un’impresa facile.

Il distanziamento sociale ha alterato considerevolmente la vita in ufficio. Azioni semplici che una volta erano date per scontate, come preparare un caffè o raccogliere un documento dalla stampante, sono ora più complesse e vanno prese in esame da chi supervisiona la sicurezza dell’ufficio e l’uso delle apparecchiature.  

I dipendenti condividono queste preoccupazioni. [1]  

 

Tecnologia di stampa touchless

Fortunatamente, la tecnologia ha tenuto il passo con il rapido evolversi delle aspettative della nostra società. In questa nuova necessità di distanziamento, la tecnologia si è rivelata uno strumento essenziale per contribuire all’adattamento alla nuova normalità.

Uno di questi sviluppi è la stampa touchless. Da quando esiste l’ufficio moderno, le stampanti sono state un elemento chiave. In molti casi, fungono da punti di incontro informali, analogamente ai distributori dell’acqua, e sono un luogo in cui le persone discutono e condividono idee con i colleghi.

Ma con la revisione dei protocolli sanitari dell’ufficio, ritrovarsi intorno a una stampante condivisa e successivamente toccare le superfici comuni per rilasciare un lavoro di stampa sono diventate azioni tutt’altro che auspicabili.

Grazie al software Epson Print Admin, Epson consente agli utenti di rilasciare un lavoro di stampa senza alcun contatto fisico con la stampante. La stampante autentica la persona, trova il documento nella coda di stampa e quindi rilascia i documenti dell’utente. Grazie all’utilizzo di una tessera per rilasciare un lavoro di stampa, gli utenti possono stampare i propri documenti solo quando si trovano fisicamente davanti alla stampante, riducendo così il numero di stampe non recuperate e i punti di contatto creati dalla necessità di cercare tra le stampe scartate per trovare quella richiesta. Le informazioni riservate rimangono al sicuro, i costi vengono ridotti e la tua organizzazione rispetta la conformità.

Come spesso accade con la migliore tecnologia, può essere adattata quando si presenta la necessità. Sviluppata inizialmente per aiutare i dipendenti con disabilità visive, questa soluzione touchless è ora in fase di implementazione per rispondere alle preoccupazioni e ai requisiti dell’attuale pandemia. Ma è questo tipo di tecnologia che ci aiuterà a rimanere produttivi e a lavorare in sicurezza negli spazi condivisi. E se tutti usano il buon senso e mantengono il distanziamento sociale, le conversazioni informali e la condivisione delle idee possono continuare ad avvenire intorno (o almeno vicino) alla stampante.

[1] Ricerca Eco-Values, rapporto di ricerca per Epson e IRIS