Inchiostri Epson per etichette conformi alle principali normative sui materiali a contatto con gli alimenti

La conformità degli inchiostri dimostra l'impegno a lungo termine di Epson nel settore del packaging e dell'etichettatura per il Food & Beverage

Inchiostri Epson per etichette conformi alle principali normative sui materiali a contatto con gli alimenti

Epson ha annunciato oggi che gli inchiostri utilizzati con le stampanti inkjet industriali per la stampa di etichette della gamma SurePress ®e con le stampanti desktop per la stampa di etichette on-demand ColorWorks ®sono conformi al Regolamento (CE) n. 1935/2004 nell'ambito del quadro normativo europeo, al Regolamento (CE) n. 2023/2006 sulle buone pratiche di fabbricazione, al regolamento (UE) n. 10/2011 riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari e all'ordinanza svizzera RS 817.023.21 sui materiali e gli oggetti destinati a entrare in contatto con le derrate alimentari.

 

"Le soluzioni Epson della gamma SurePress e della gamma ColorWorks sono utilizzate dalle aziende e dai label converter di tutto il mondo per il settore Food & Beverage", ha dichiarato Duncan Ferguson, Vice President responsabile del comparto della stampa professionale e della robotica in Epson Europe. Ferguson ha anche aggiunto: "Per quanto riguarda gli inchiostri, l'ottenimento della conformità alle complesse normative alimentari in vigore è per noi un traguardo importante, che consolida ulteriormente la leadership di Epson nel campo della stampa digitale di etichette e delle applicazioni per il packaging."

 

Epson investe negli inchiostri

Epson produce internamente i propri inchiostri, ed è l'unica azienda a farlo tra i produttori di stampanti industriali per etichette. Per produrre gli inchiostri utilizzati con le soluzioni SurePress e ColorWorks, Epson investe direttamente in sistemi e processi igienici. I nostri stabilimenti soddisfano il regolamento (CE) n. 2023/2006 sulle buone pratiche di fabbricazione, nonché i requisiti analoghi posti dalla Food and Drug Administration (FDA). Gli inchiostri per le stampanti Epson SurePress e ColorWorks, inoltre, sono prodotti in conformità alle procedure di valutazione dei rischi HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point), i cui requisiti vengono rispettati in ogni fase del processo di produzione.

 

Stampa su materiali non a contatto con gli alimenti

In ottemperanza al regolamento (CE) n. 1935/2004 nell'ambito del quadro normativo europeo, gli inchiostri utilizzati dalle stampanti Epson SurePress e ColorWorks non sono destinati alle applicazioni che prevedono un contatto diretto con gli alimenti e devono quindi essere impiegati per stampare sulla superficie non a contatto del materiale o dell'oggetto di imballaggio, che funge da barriera funzionale.

  

Epson è membro di EuPIA (European Printing Ink Trade Association) e rispetta le linee guida previste per gli inchiostri utilizzati sui materiali e sugli oggetti per l'imballaggio dei prodotti alimentari, in conformità al regolamento (CE) n. 2023/2006 sulle buone pratiche di fabbricazione nel quadro del regolamento (CE) 1935/2004.

 

Gli inchiostri Epson rispettano anche l'ordinanza svizzera sui materiali e gli oggetti destinati a entrare in contatto con le derrate alimentari (RS 817.023.21). Non solo: la composizione degli inchiostri figura anche negli elenchi A e B delle sostanze ammesse per il packaging e l'etichettatura degli alimenti, pubblicati dall'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV).

 

Impegno per la conformità

Gli investimenti compiuti da Epson per il conseguimento della conformità normativa dimostrano il suo impegno a lungo termine nel settore dell'etichettatura e del packaging per il Food & Beverage. Le aziende che attualmente utilizzano le stampanti Epson SurePress e ColorWorks possono lavorare in tutta sicurezza, con la certezza che le soluzioni installate presso i propri impianti di produzione impiegano inchiostri conformi alle normative sui materiali a contatto con gli alimenti.