Epson riafferma il suo impegno verso la COP25

Nell'esercizio 2018 l’azienda giapponese ha diminuito del 15% le proprie emissioni di gas serra rispetto all’anno precedente.

Epson riafferma il suo impegno verso la COP25

Cinisello Balsamo, 2 dicembre 2019 – Epson, leader mondiale nell’innovazione tecnologica, ha riaffermato il suo impegno per la decarbonizzazione (riduzione delle emissioni di gas serra) in occasione della 25a Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP25) che si tiene a Madrid da oggi al 13 dicembre.

La società si aspetta che le imprese siano una forza trainante nel mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e nel raggiungere la sostenibilità. Epson ritiene che le sue innovazioni possano svolgere un ruolo importante nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite.

A sostegno della COP25, dove l'attenzione è focalizzata sulle soluzioni ai cambiamenti climatici, il presidente di Epson Minoru Usui ha commentato: "Le incertezze politiche ed economiche sono in aumento e il mondo sta affrontando tempi difficili. Sono fermamente convinto che il ruolo di Epson sia di contribuire al raggiungimento della sostenibilità globale e di rendere il mondo un posto migliore. Oltre ai nostri prodotti eco-compatibili e alla tecnologia a getto d'inchiostro senza calore (heat-free), stiamo combattendo il cambiamento climatico con la riduzione delle emissioni di gas serra nella produzione e in tutta la nostra catena del valore, per contribuire alla trasformazione verso un futuro decarbonizzato. Il cambiamento climatico è un problema serio per il nostro pianeta ed Epson sta facendo del suo meglio per affrontare questa situazione. Abbiamo fissato gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra nelle nostre attività commerciali e in tutta la catena del valore per raggiungere l'accordo di Parigi. Questi obiettivi sono stati approvati da Science Based Targets (SBTi) in quanto coerenti con la scienza dei cambiamenti climatici e sono lieto di riferire che Epson è sulla buona strada per raggiungerli".

Henning Ohlsson, direttore CSR di Epson Europa, ha aggiunto: "Non è più responsabile o accettabile aspettare e considerare il cambiamento climatico come una questione normale. È dovere di tutti impegnarsi, incoraggiare gli altri, dare l'esempio e guidare il cambiamento climatico, sia nel mondo del lavoro sia nella vita privata".

Epson ha fissato gli obiettivi per ridurre, entro il 2025, le emissioni di gas serra (GHG) del 19% rispetto all'anno fiscale 2017; già nell'esercizio 2018 (conclusosi a marzo 2019) la diminuzione è stata del 15%: un grande passo avanti.

In futuro, l’azienda prevede di raggiungere il proprio obiettivo attraverso iniziative di risparmio energetico incentrate principalmente sulle innovazioni produttive e sull'utilizzo di energia elettrica rinnovabile.