Epson, in collaborazione con Ålesund Futurelab, contribuisce al programma ONU Smart Sustainable Cities

Con questo accordo, l’azienda giapponese mette a disposizione la propria tecnologia per aiutare le città a diventare più smart e sostenibili

Epson, in collaborazione con Ålesund Futurelab, contribuisce al programma ONU Smart Sustainable Cities

Cinisello Balsamo, 15 luglio 2020 – Epson è partner tecnologico di Ålesund Futurelab - U4SSC (United for Smart Sustainable Cities implementation program) che fa parte del programma delle Nazioni Unite volto a utilizzare la tecnologia per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG-Sustainable Development Goals) nelle città di tutto il mondo.

Ålesund Futurelab ha sede ad Ålesund, città portuale dell’arcipelago norvegese, e comprende una rete di partner interdisciplinari del mondo accademico, del settore pubblico, dell’industria e del commercio. È stato fondato per accelerare lo sviluppo a basso impatto ambientale e per supportare progetti sostenibili, tra cui la realizzazione di una piattaforma di collaborazione digitale per la creazione di città più “smart” in tutto il mondo.

Epson ha già lavorato a stretto contatto con l’Offshore Simulator Centre (OSC) presso il Campus Ålesund, che utilizza la tecnologia dell’azienda giapponese per sostenere il Norwegian Maritime Competence Centre (NMK). Presso questo centro marittimo, i videoproiettori laser Epson svolgono un ruolo chiave nello sviluppo di soluzioni intelligenti, tra cui la creazione di spazi per riunioni virtuali e lo sviluppo di sale di controllo per imbarcazioni autonome al fine di monitorare il traffico di spedizione in tempo reale e plasmare il futuro del settore marittimo a livello mondiale.

L’esperienza e la tecnologia di visualizzazione Epson utilizzate nel simulatore di spedizione di NMK vengono ora applicate ad altri piani di emergenza, tra cui scenari per i servizi antincendio e di salvataggio, riducendo i tempi di risposta ed eliminando la necessità di nuove opere viarie. Questo dispositivo di visualizzazione è diventato anche lo strumento ufficiale dell’ONU per simulare lo sviluppo urbano di tutte le città del mondo.

Henning Ohlsson, Sustainability & CSR Director di Epson Europe, afferma: “Siamo onorati di essere stati invitati a partecipare a questo progetto di trasformazione sociale: il programma di implementazione U4SSC aiuterà le città e le società di tutto il mondo a concretizzare in azioni e risultati gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU. Per il 2020, l’obiettivo del programma sarà creare una struttura solida per lo sviluppo locale e utilizzare la migliore tecnologia disponibile per fornire soluzioni più intelligenti per le città e le comunità in tutto il mondo. Attraverso la collaborazione con U4SSC – prosegue Henning Ohlsson – Epson parteciperà a una rete globale in cui le città scambiano le proprie conoscenze e i propri punti di forza per trovare soluzioni smart e sostenibili. Epson inoltre si impegna ad adempiere agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU e questa iniziativa è ben collegata agli SDG17 nell’ambito dello sviluppo di collaborazioni efficaci per dare vita a un cambiamento sociale positivo”.

Marielle Furnes Mannseth, Direttrice generale di Ålesund Futurelab, aggiunge: “Epson darà un contributo importante al programma e Ålesund Futurelab è lieta di annoverare come proprio partner IT uno dei maggiori produttori di tecnologie al mondo. In tal modo, la collaborazione avrà una nuova prospettiva e una portata ancora maggiore: non vediamo l’ora di lavorare insieme ad Epson per sviluppare le future nuove soluzioni tecnologiche per le città intelligenti dell’ONU”.

Programma di implementazione U4SSC:
Ci sono 16 organizzazioni ONU dietro allo sviluppo di uno strumento di misurazione che rende possibile valutare le prestazioni delle città e delle comunità in ogni Paese, nonché dove sono presenti le condizioni migliori per lo sviluppo intelligente e sostenibile e la creazione di valore. Ciò riguarda ogni luogo singolarmente, ma principalmente insieme ad altri partner di diversi settori e Paesi.
Ålesund come prima regione
Negli ultimi tre anni, con questo strumento sono state valutate 100 città in tutto il mondo.
Il nuovo comune di Ålesund, nato dall’unione di cinque diversi comuni, Sula e Giske, è stata la prima città regionale inclusa in questa rete.
Utilizzando lo strumento di misurazione, un team di esperti internazionali e locali ha raccolto dati e KPI per sviluppare il profilo “smart city” e per analizzare la posizione della regione in base alla sostenibilità e all’uso di tecnologie intelligenti. Tra i vari dati analizzati figurano la salute delle persone e il funzionamento del sistema sanitario, le perdite d’acqua, i trasporti pubblici, le aree esterne organizzate, l’istruzione, l’uguaglianza e altri aspetti.
Il progetto ha sempre riconosciuto il fatto che non sarà possibile raggiungere gli obiettivi di sostenibilità senza una stretta collaborazione con le aziende private e il mondo accademico.
Anche altri comuni norvegesi stanno svolgendo o hanno terminato le proprie analisi KPI, quali Asker, Bærum, Trondheim, Bodø, Rana, Stavanger, Haugesund, Narvik, Karmøy, Molde e Kristiansund.
È possibile consultare le case study ai seguenti link:
https://www.youtube.com/watch?v=8N1dsqYduTs
https://www.youtube.com/watch?v=8N1dsqYduTs
https://www.epson.co.uk/insights/casestudy/epson-projectors-help-shape-the-maritime-industry-at-campus-aalesund?preview=1
https://www.epson.co.uk/insights/casestudy/epson-projectors-help-shape-the-maritime-industry-at-campus-aalesund?preview=1