Con il videoproiettore laser Epson, Cineteca Milano vince la luminosità delle serate estive

È partita con successo l’iniziativa Cinemobile Summer Tour 2020 di Cineteca Milano per portare il cinema all’aperto anche laddove le sale cinematografiche rimangono chiuse.

Con il videoproiettore laser Epson, Cineteca Milano vince la luminosità delle serate estive

Cinisello Balsamo, 31 luglio 2020 – La lunghezza delle giornate estive costringe spesso gli organizzatori delle proiezioni all’aperto a iniziare lo spettacolo la sera tardi, quando l’oscurità è sufficiente a garantire una buona visibilità dello schermo. Ma con i 6.000 lumen del videoproiettore laser Epson, questo non è un problema per il Cinemobile Summer Tour 2020, organizzato da Cineteca Milano.

Lo storico furgoncino Cinemobile Fiat 618 degli anni Trenta porta nelle piazze di Milano e provincia le proiezioni gratuite a cielo aperto per far rivivere il cinema “com’era una volta”, nella sua dimensione collettiva e orientata alla condivisione dei valori culturali. “Tutto il cinema in 50 minuti” è il format proposto: il pubblico può così seguire la storia del cinema attraversando le mode e i cambiamenti che hanno caratterizzato le varie epoche cinematografiche ed apprezzare al contempo la straordinaria qualità e nitidezza delle immagini grazie alla tecnologia Epson di videoproiezione laser.

“Grazie alla collaborazione con Epson – afferma Matteo Pavesi, Direttore Generale di Cineteca Milano – abbiamo coniugato l’intrattenimento con la qualità delle immagini e con la possibilità di apprezzarle anche quando c’è ancora luce”.

Questa soluzione garantisce infatti immagini dettagliate e di impatto elevato, oltre a colori più nitidi e dal contrasto straordinario per una migliore esperienza visiva. Non solo: assicura maggiore luminosità, una lunga durata operativa e interventi di manutenzione ridotti al minimo.

Gianluca De Alberti, Sales Manager Professional Display di Epson Italia, spiega: “Fin dall’inizio abbiamo capito che la nostra tecnologia laser era la soluzione ottimale per questo progetto perché garantisce una luminosità in grado di mantenere elevata l’attenzione degli spettatori e consente proiezioni più coinvolgenti, oltre a una fruizione dei contenuti ad alto valore aggiunto. Inoltre, non va dimenticata la caratteristica della sorgente laser che assicura bassi consumi energetici”.