Ah, se potessi stampare 1.000 tavole al mese! Con Epson, Place coniuga creatività e qualità di stampa

Lo studio di architettura Place ha trovato in Epson SureColor SC-T5100 la soluzione ideale per stampare le numerose tavole e i disegni necessari a supportare i molti progetti CAD in lavorazione.

Ah, se potessi stampare 1.000 tavole al mese!  Con Epson, Place coniuga creatività e qualità di stampa

Cinisello Balsamo, 4 ottobre 2019 – Lo studio milanese Place, specializzato in architettura, attività immobiliari e di comunicazione, ha scelto Epson per la stampa dei progetti CAD, soddisfacendo le esigenze di riprodurre numerosi documenti tecnici, di progetto, presentazione e comunicazione in modo accurato e di elevata qualità.

“Per noi la stampa è un’attività fondamentale – spiega Alessandro Spagliardi, designer e project manager di Place – perché ci consente di trasferire su carta le idee, i disegni e i render in modo da poterli mostrare ai clienti e usare in cantiere.”

Gli aspetti considerati da Place nella scelta della stampante sono stati l’ingombro limitato, la possibilità di avviare la stampa con connessione wi-fi e di passare in automatico dal formato A4 all’A0. Valutati questi elementi, lo studio ha scelto SureColor SC-T5100, una soluzione di livello professionale con alta produttività e prestazioni elevate.

Non solo qualità, precisione e affidabilità, ma anche tenuta degli inchiostri e semplicità d’uso

“Sono soddisfatto – commenta Spagliardi – della scelta effettuata: stampiamo circa mille tavole al mese e posso affermare che questa SureColor è una macchina affidabile che realizza stampe di alta qualità. Inoltre, lavorando spesso all’aperto e nei cantieri, ho potuto constatare l’ottima tenuta all’acqua e agli agenti atmosferici”. Per Place tutto questo significa lavorare con tranquillità̀ e muoversi più̀ liberamente nei cantieri e in ufficio.

La possibilità di lanciare la stampa da smartphone o tablet da qualsiasi punto dell’ufficio e di trovare il documento pronto nella postazione della stampante è uno dei vantaggi che agevola il lavoro dei collaboratori senza essere obbligati a stare davanti alla loro scrivania: una funzionalità particolarmente apprezzata in Place, i cui uffici hanno molte stanze disposte su due piani.

Un altro aspetto importante è la funzionalità di commutazione automatica del formato carta. Come sostiene Spagliardi: “Con questo modello abbiamo trovato la soluzione ideale perché ci permette di passare facilmente dal supporto A0 in rotolo a fogli A4/A3 e viceversa, soddisfacendo così l’esigenza di stampare il piccolo e il grande formato senza dover ogni volta andare alla stampante per spostare cassetti o inserire rotoli.” Nel suo studio, dove abitualmente vengono stampati progetti di diversi formati e tipologie, avere una stampante con la funzionalità̀ di commutazione automatica rende il lavoro più̀ snello e solleva i collaboratori dall’onere di dover selezionare la tipologia di formato.

In ambito architettonico, una delle cose importanti da considerare nell’elaborazione dei progetti è la qualità̀ e la precisione dei documenti cartacei: non solo zero sbavature, ma anche neri intensi e nitidi e tratti ad alta densità, capaci di riprodurre disegni tecnici con linee estremamente precise. Con la SC-T5100 le stampe risultano accurate e Place apprezza molto la fedeltà̀ della riproduzione su carta. “Soprattutto quando ci si occupa di interventi esterni, per noi è fondamentale rendere un disegno fedele e verosimile a quello che successivamente sarà̀ il progetto da presentare alla commissione del paesaggio.” puntualizza l’architetto. Chi elabora progetti paesaggistici deve tener conto della coerenza degli interventi del progetto con la tutela del territorio e sicuramente elaborare una riproduzione fedele facilita la comprensione del progetto, oltre a dare valore aggiunto al lavoro.

La stampante Epson ha permesso infine di risolvere anche il problema dello spazio: Place ha lo studio nel centro di Milano, in un palazzo antico sapientemente ristrutturato, e la scelta della versione desktop, molto compatta, ha permesso di installarla in un piccolo vano sotto una finestra, inutilizzabile per altri scopi.